Aziende innovative: ecco le eccellenze mondiali

Se vi state domandando quali siano le aziende più innovative del mondo, la rivista americana Fast Company ha la risposta pronta per voi. Con qualche sorpresa, certo, e tantissime conferme in ambito tecnologico.

Il magazine ha infatti stilato la classifica delle prime cinquanta società globali per tasso di innovazione, premiando di fatto le compagini societarie che sono riuscite a distinguersi dalla massa per quanto concerne gli sforzi e i risultati conseguiti in ricerca e sviluppo.

Partiamo dalle poche sorprese dalla top ten. Tra le prime dieci società internazionali per tasso di innovazione figurano big come Nike e Amazon, e società di nuova o vecchia creazione, grande o media dimensione, e comunque in grado di garantire una prontezza di riflessi sul fronte degli investimenti in tecnologia e business: Square, Splunk, Fab, Uber, Sproxil, Pinterest, Safaricome e Target. Volti noti e meno noti, insegne celebri o sconosciute, che hanno mandato nelle retrovie i grandi favoriti della vigilia.

Già, i delusi. La mente corre anzitutto al più importante motore di ricerca del mondo, Google, che si è dovuto accontentare di una pur onorevole 11ma posizione, ai margini della top ten. Molto positivo è anche il contributo innovativo di Apple, che tuttavia non è riuscito a fare meglio di una 13ma posizione. Coca Cola e Samsung, altri due big globali, sono rispettivamente in 13ma e 17ma posizione.

Al di là della classifica, Fast Company arricchisce il proprio studio stilando una sorta di breve lista di regole comportamentali che le aziende dovrebbero rispettare per cercare di conquistare la palma di società più innovativa: interagire frequentemente con gli utenti o con i consumatori, predisporre dei prodotti raffinali, analizzare costantemente i dati, effettuare investimenti di lungo periodo. Perchè l’innovazione non è solamente figlia della scoperta del momento, ma anche di una lunga pianificazione pluriennale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.