Stampa riviste: come realizzarle

Stampa rivisteAttrarre lettori, inserire pubblicità, spargere “il verbo”, accontentare gli abbonati: ogni rivista ha come meta almeno un paio delle azioni suddette.

Il modo migliore per far si che gli obiettivi vengano raggiunti è quello di creare una rivista bella, utile e pratica, utilizzando un servizio di stampa professionale ( stampa riviste www.graffietti.it )
Prima di stampare qualsiasi rivista infatti serve un’attenta pianificazione che non può e non deve assolutamente essere improvvisata, altrimenti si rischierebbe di far fallire il progetto.

Sia che si tratti di riviste destinate a un pubblico “consumer”, ampio, indistinto, sia che invece si tratti di una rivista professionale dedicata a esperti di un settore specifico, il livello di attenzione al dettaglio deve essere massimo.

Così come accade con la verifica delle fonti di informazione prima di inserire le notizie nella rivista, infatti, lo stesso deve succedere con tutti gli altri elementi che la compongono; preso atto dell’esistenza dei contenuti stilati con il giusto tono di voce (così si chiama in gergo il modo di rivolgersi a un target piuttosto che a un altro; pensiamo ad esempio a una rivista gossip che utilizza un tono di voce confidenziale, mentre in una rivista di matematica il tono di voce sarà completamente diverso), i contenuti stessi dovranno essere infatti impaginati, rifiniti, resi il più leggibile e fruibile possibile e con caratteri (fonts) adeguati al lettore.

Oltre ai fonts vanno ovviamente curate anche le altre parti della rivista, cioè la copertina, che è il primo elemento a risaltare e a dover convincere il lettore, e un sacco di altre variabili come la rilegatura, l’incellophanatura, la tipologia di carta utilizzata sia per le pagine che per la copertina, la qualità e la nitidezza delle immagini.

Per non perdere tempo e avere idee più chiare al momento di contattare la giusta tipografia per la stampa professionale delle riviste potremo aver acquistato delle riviste concorrenti ed averle studiate ben bene dovrete chiedervi: come mai questa rivista funziona?

Cos’è che attrae tanto il mio target? Dove e come potrei con la mia rivista migliorare l’esperienza del lettore? Il format di comunicazione, il tono di voce, l’esperienza grafica che offre la concorrenza sono infatti tutti elementi da considerare bene, perché potremmo offrire con la nostra rivista un’esperienza simile migliorandola.
Avere a disposizione un servizio tipografico professionale significa quindi avere un team di esperti che può mettere a sistema le nostre impressioni e può fornirci consigli utili derivati dall’esperienza pluridecennale su campo, consentendoci allo stesso tempo di avere il nostro prodotto finito e “real2 creato in altissima qualità… pronto a dar voce alle nostre idee.